Cerca

Edilizia: Ance, in Umbria settore in grave crisi

Economia

Perugia, 1 giu. - (Adnkronos) - Ancora nessun segnale positivo per il mondo delle costruzioni in Umbria, dove anzi la situazione del settore e' addirittura piu' grave di quella, gia' difficile, che si registra a livello nazionale. ''In questo modo rischiano di essere cancellate, disperse, umiliate, risorse decisive, professionalita' preziose, un'intera storia di imprese e di lavoratori'', afferma con preoccupazione il presidente di Ance Umbria e di Ance Perugia Massimo Calzoni.

Stamani Calzoni ha incontrato la stampa nella sede perugina dell'Associazione dei costruttori edili. I numeri della recessione che sono stati forniti sono molto piu' gravi per quel tessuto di medie imprese che hanno storia e professionalita' ed e' stato poi evidenziato come a subire maggiormente i colpi della crisi siano proprio le aziende strutturate che competono in modo regolare sul mercato.

Secondo Calzoni ''cio' rendera' molto piu' difficile la ripresa, la qualificazione del settore e qualsiasi ragionamento sul futuro dello sviluppo nella nostra regione''. ''Questa condizione di maggiore gravita' per quanto riguarda l'Umbria - ha precisato Calzoni - probabilmente e' dovuta, come spesso abbiamo detto, al sommarsi della fine del ciclo espansivo e l'inizio della crisi, con la fine della ricostruzione post terremoto''. A supporto di tale affermazione sono stati riportati alcuni dati emblematici. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog