Cerca

Batterio killer: Russia vieta importazioni verdure dall'Ue

Esteri

Mosca, 2 giu. (Adnkronos/Dpa)- La Russia ha vietato oggi l'importazione di tutta la verdura fresca proveniente dall'Unione Europea, accusando le autorita' di Bruxelles di non aver vegliato a sufficenza contro la diffusione del batterio killer E-coli. L'agenzia russa per il controllo alimentare, Ruspotrebnadzor, ha deciso oggi l'estensione del bando che fino a ieri si applicava solo alle verdure provenienti da Spagna e Germania.

Ispettori sanitari sono stati incaricati di rimuovere e distruggere tutta la verdura fresca di provenienza europea presente nei negozi e nei depositi dell'intero territorio russo. Gennady Onishchenko, direttore del Ruspotrebnadzor, ha duramente attaccato l'efficacia delle leggi sanitarie europee accusando l'Ue di ipocrisia per aver piu' volte suggerito alla Russia di adottare i propri standard. "Questa vicenda -ha detto in una conferenza stampa- e' la prova che la tanto lodata legislazione sanitaria europea, che hanno cercato di far seguire anche alla Russia, non funziona. Non penso che i miei colleghi in Germania e altri paesi europei siano poco professionali, ma loro legislazione sanitaria e' politicizzata e gli lega le mani".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog