Cerca

Campania: S&P conferma rating A- con prospettive negative

Economia

Roma, 2 giu. (Adnkronos) - Standard & Poor's ha confermato il rating di controparte a lungo termine della regione Campania ad A-. Le prospettive rimangono negative. Il rating, spiega l'Agenzia, riflette principalmente "il sostegno e la supervisione del Governo nella gestione del sistema sanitario regionale, nonche' il livello di debito finanziario ancora moderato, in linea con la mediana della categoria di rating". Contrariamente ad altre regioni italiane a statuto ordinario, osserva ancora S&P, "riteniamo che la Campania disponga di una maggiore flessibilita' sul versante della spesa corrente poiche' finora la spesa sanitaria e' stata razionalizzata solo in via marginale".

Il rating e', tuttavia, "costretto dalle poco rigorose pratiche contabili che, a nostro avviso, hanno contribuito ad indebolire la posizione di liquidita' delle aziende sanitarie regionali. La relativa debolezza degli indicatori macroeconomici regionali costituiscono un ulteriore fattore di criticita' del rating".

S&P, nella sua analisi, evidenzia comunque una recente inversione di tendenza. Nel 2010, tuttavia, "riconosciamo che la Regione ha ridotto con successo la spesa sanitaria dell'1,6%, grazie ad efficienti misure di contenimento dei costi - quali il blocco del turnover del personale - che fino a quel momento non avevano trovato attuazione". Lo scenario di base dell'Agenzia "incorpora inoltre una razionalizzazione ulteriore della spesa sanitaria con il continuo sostegno e controllo del Governo". S&P si attende quindi che la Campania "rispettera' gli obiettivi posti dal Piano di Rientro e di conseguenza non subira' ritardi - o quanto meno saranno limitati - nella ricezione dei trasferimenti statali per cassa, contrariamente a quanto avvenuto in passato".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog