Cerca

Maturita': prof svela trucchi per la versione di latino/Adnkronos (4)

Cronaca

(Adnkronos) - In questa fase finale e' importante non aggiungere errori. Per esempio, chiarisce il professore, ''mai adattare di testa propria il testo italiano dove non scorre'', magari aggiungeno una parola o una congiunzione. ''Se la versione non fila bisogna rifare l'analisi daccapo e vanno riviste le parole italiane - suggerisce - E' possibile che si siano scelti termini non adeguati''.

Un ultimo consiglio. ''I testi di qualunque lingua mutano a seconda del periodo storico - spiega - quindi bisogna cercare di capire di che periodo e'. Su un buon vocabolario sono indicate delle traduzioni che variano a seconda dei periodi. Magari lo studente ha tradotto secondo il latino classico e invece il testo e' dell'ultimo periodo della storia di Roma''. ''Capito' a molti miei compagni all'esame di maturita' - racconta - allora usci' il Satyricon di Petronio, un testo di eta' avanzata e molti sbagliarono la versione inserendo termini classici''.

Inutile anche fare il toto-autori. ''In genere ai ragazzi - dice il Ciminieri - fanno paura Seneca e Tacito e sperano che esca Cicerone, ma qualunque sia l'autore l'importante e' capire il metodo, analizzare il testo in maniere scientifica, perche' il latino e' logica. In genere infatti chi va male in latino, va male anche in matematica. Inoltre c'e' una bella differenza tra un testo dell'epistolario di Cicerone e le sue opere filosofiche''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog