Cerca

Euro: Barroso, situazione ancora difficile, non abbassare la guardia

Economia

Bruxelles, 2 giu. - (Adnkronos/Aki) - "Siamo ancora in una situazione difficile e incerta, e non possiamo e non dobbiamo abbassare la guardia". E' il monito sulla situazione economica dell'eurozona rivolto oggi dal presidente della Commissione europea Jose' Manuel Barroso in occasione della consegna ad Aquisgrana del premio Charlemagne 2011 assegnato al presidente della Bce Jean-Claude Trichet, il cui mandato sta ormai volgendo al termine.

Per questo "sappiamo e vediamo che alcune delle decisioni che devono essere prese sono a volte difficili e dolorose ma necessarie per assicurare a lungo termine la riuscita dell'obiettivo che ci siamo dati", ha sottolineato il numero uno dell'esecutivo Ue. Gia' ieri il commissario agli affari economici e monetari Olli Rehn aveva avvertito che il mese di giugno sara' "cruciale" per la risoluzione della crisi del debito sovrano che ha colpito i paesi dell'eurozona, e che "decisioni difficili" sono ancora attese per il salvataggio della Grecia.

"L'importante -ha infatti ricordato Barroso- e' la realta' della preservazione della stabilita'" dell'eurozona, per questo "dobbiamo diffidare degli effetti di annunci che a volte non tengono conto della realta' immediata sul medio e lungo termine". E' quindi necessario che l'Ue prenda decisioni all'altezza delle ambizioni che si e' data. "Indebolire il patto di stabilita', lasciar crescere divergenze di competitivita' e tardare ad adattare le nostre economie" agli sviluppi globali e' quindi una "mancanza di solidarieta' nei confronti del progetto europeo", ha concluso il presidente della Commissione Ue.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog