Cerca

Lazio: Bonelli (Verdi), subito piano straordinario tpl

Cronaca

Roma, 2 giu. - (Adnkronos) - "Oggi il fallimento del trasporto pubblico locale nel Lazio e' stato certificato anche da Trenitalia, che con una nota ufficiale parla di 'evidenti criticita' in termini di affidabilita' e confort' dei treni della rete regionale, la cui eta' media e' di circa 30 anni. Se ci fosse un governo alla Regione Lazio, ci attenderemmo subito un consiglio straordinario per affrontare la questione del trasporto pubblico locale". Lo dichiara Angelo Bonelli, presidente nazionale e capogruppo alla Regione Lazio dei Verdi.

"E' evidente che ci troviamo di fronte all'imminente collasso di tutto il sistema del tpl - prosegue Bonelli - considerando che stanno per abbattersi su un sistema gia' precario e instabile, anche i tagli del governo Berlusconi per circa 400 milioni di euro. Di fronte ad una richiesta in aumento di trasporto pubblico, la risposta dei governi regionale e nazionale, e' il taglio delle risorse, con pesanti ripercussioni sulla vita quotidiana di migliaia di persone, che ogni giorno usano i mezzi pubblici per recarsi a lavoro, sulla vivibilita' stessa della Capitale, e sull'aria che respiriamo, dato che, come noto, aumentando i disagi e i costi del tpl, aumentano le persone che utilizzano la propria automobile, andando cosi' a gravare ulteriormente su una situazione ambientale gia' in crisi".

"Non curarsi di tutto cio', da parte della Polverini e della giunta regionale, e' un atto di vera e propria irresponsabilita' - conclude Bonelli - Chiediamo quindi, anche alla luce della grave emergenza sanitaria provocata dallo smog, e certificata dall'Oms che parla di 1000 decessi l'anno nella sola citta' di Roma, un vertice straordinario nazionale, regionale e cittadino, affinche' ci sia un piano straordinario e infrastrutturale sul tpl nella citta' di Roma".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog