Cerca

Immigrati: da solidarieta' rinasce Lampedusa, calcio e musica per 'Susiti'/Adnkronos

Cronaca

Lampedusa (Agrigento), 3 giu. - (Adnkronos) - (dall'inviato Elvira Terranova) - E' quasi mezzanotte quando l'arbitro Farina decreta con il triplice fischio la fine del triangolare di calcio nel campo sterrato di Lampedusa, dove si sono appena incontrati gli artisti della Nazionale Cantanti, una rappresentanza delle forze dell'ordine e la squadra locale. Dietro le transenne centinaia di mani si alzano per scattare l'ultima foto ricordo da mostrare agli amici.

A riscuotere piu' successo e' Claudio Baglioni, ormai un lampedusano d'adozione, che fa un ultimo giro di campo per salutare i suoi fans adoranti. Finisce cosi', tra gli applausi e tanto entusiasmo, la prima giornata di 'Susiti' (alzati ndr), la grande kermesse di musica, calcio e solidarieta', promossa proprio da Baglioni con la usa Fondazione O' Scia', per mostrare il vero volto di Lampedusa, duramente colpita dall'emergenza sbarchi degli ultimi mesi e che si avvia verso una stagione estiva da record negativo. Ieri sera la partita di calcio, seguitissima, oggi il concertone nella splendida cornice di Cala Pisana e domani altri concerti itineranti per l'isola.

In campo, ieri sera, l'applauditissima Nazionale degli artisti capitanata dal veterano Enrico Ruggeri, con Luca Barbarossa, Matteo Beccucci, Davide Mogavero, questi ultimi due provenienti da X-Factor, il vincitore di San Rempo Gio' Di Tonno, Riccardo Fogli, Sandro Giacobbe, Paolo Mengoli, Davide De Marinis, Francesco Mogol, Paolo Meneguzzi, Sebastiano Somma, i fratelli Luca e Diego dei Sonhora, Paolo Vallesi e, di supporto, due professionisti del calcio, Giovanni Galli e Nicola Legrottaglie. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog