Cerca

Immigrati: Save the children, strutture ponte per i minori da collocare

Cronaca

Lampedusa, 3 giu. - (Adnkronos) - Da gennaio ad oggi sono circa 1.500 i minori giunti a Lampedusa, di cui 544 nell'ultimo mese: il 10% sono bambini piccoli arrivati insieme a uno o entrambi i genitori, gli altri sono minori non accompagnati, ragazzi adolescenti arrivati dal Nord Africa, soprattutto da Tunisia e Libia, da cui sono fuggiti a causa della guerra, affrontando viaggi rischiosissimi - quale quello dall'esito drammatico avvenuto a largo della Tunisia tra martedi' e mercoledi' - in cui hanno anche visto morire familiari o amici. E' il bilancio fornito da Save the children. Sul totale dei minori non accompagnati approdati sull'isola, 425, in prevalenza sedicenni e originari del Mali (84), del Ghana (42) e della Costa d'Avorio (37), sono ancora in attesa di essere collocati nelle comunita' alloggio per minori sul territorio nazionale.

''Nonostante la legge italiana garantisca ai minori stranieri non accompagnati il diritto all'accoglienza presso questo tipo di strutture,la maggior parte si trova da piu' di 15 giorni in strutture diverse - dice l'organizzazione - inadeguate alla loro accoglienza per un tempo cosi' prolungato.In particolare, a Lampedusa sono 219 i minori non accompagnati presenti (in parte alla Base Loran e in parte al CPSA), 61 dei quali arrivati tra il 12 e il 14 maggio; la maggior parte (38) sono originari del Mali; 102 hanno 16 anni, ma ci sono anche 10 ragazzi che hanno tra gli 11 e i 13 anni". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog