Cerca

Referendum: Di Pietro, per avere quorum servono voti centro destra

Politica

Roma, 3 giu. (Adnkronos) - Attrarre il voto degli elettori di centro destra. E' questa, secondo Antonio Di Pietro, la chiave della vittoria nei referendum, che non saranno una crociata antiberlusconiana, quanto, se mai, una consultazione su temi essenziali per la vita civile del Paese. "Il mio sforzo da qui al 12 giugno -ha dichiarato il presidente dell'Idv all'"Unita'"- sara' quello di far comprendere ai cittadini che i referendum non sono un giudizio divino su Berlusconi ma una scelta per il Paese che va oltre i partiti. Acqua, aria e legalita? non sono ne? di destra ne? di sinistra''.

Per raggiungere il quorum, conferma il presidente dell'Idv, servono anche i voti del centrodestra. "Credo che quando si passa dalla fase dell'opposizione alla fase della costruzione dell'alternativa devi aver ben chiaro l'obiettivo e modulare gli interventi per raggiungere quell'obiettivo. Vogliamo essere una forza politica di governo e allora dobbiamo fare squadra, perche? al 51% non ci si arriva da soli".

Non sara' il referendum a dare la spallata finale. Chi stacchera' la spina al governo? ''Sono certo che Berlusconi -risponde Di Pietro- non se ne andra' mai spontaneamente, anche se il governo e' arrivato al capolinea. Finira' tutto per autodissoluzione interna. Noi dell'opposizione non possiamo fare di piu' di quello che stiamo facendo in Parlamento perche' c'e' una classe politica facilmente comprabile, ricattabile (...) ma non bastera', i notabili del Pdl hanno capito che Berlusconi e' al capolinea e stanno cercando di fare come i topi nella nave che affonda: scappano. E intanto -conclude- si organizzano per fare altro''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog