Cerca

Sardegna: Medde (Cisl), dopo amministrative necessita' di svolta e cambiamento

Politica

Cagliari, 3 giu. - (Adnkronos) - ''La vicenda elettorale per il rinnovo delle amministrazioni comunali ha evidenziato anche nel'Isola la necessita' di una svolta e di un positivo cambiamento, soprattutto sul versante del lavoro e della ricollocazione dei lavoratori, e nel confronto Stato Regione per promuovere, da protagonisti, una nuova fase dell'autonomia speciale verso il federalismo interno e il nuovo Patto costituzionale che riconosca il diritto dei sardi all'autogoverno''. Lo afferma Mario Medde, segretario generale della Cisl Sardegna, commentando il risultato delle ultime amministrative, che hanno visto la vittoria del centrosinistra a Cagliari, e nei capoluoghi di provincia a Olbia, Carbonia, Villacidro e nel centro dell'hinterland cagliaritano, Sinnai.

''A fronte di una crisi drammatica dell'Isola - afferma Medde - e' indispensabile un cambiamento sul versante delle politiche di settore e territoriali e sulle strategie necessarie a garantire per la Sardegna l'aggancio a una ripresa dell'economia. Pagano questa fase di recessione e di difficolta' politica le categorie piu' deboli, in particolare i giovani, gli operai espulsi dai processi produttivi, gli anziani con redditi previdenziali insufficienti. Infatti - prosegue il segretario - la crisi sta mettendo a dura prova anche il lavoro autonomo in tutti i settore. Altresi' e' necessario recuperare l'accordo sottoscritto dai sindacati con la Giunta regionale il 4 giugno 2010. Altro elemento fondamentale riguarda l'efficienza e l'efficacia della spesa sia sui fondi strutturali che su quelli statali''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog