Cerca

Terremoto: problemi di ansia per otto bambini aquilani su dieci (3)

Cronaca

(Adnkronos) - I dati dello studio sono stati presentati a un gruppo di esperti di calibro internazionale. "Il nostro obiettivo di lunga durata - auspica il professor Stefano Vicari - e' creare un team di medici e operatori di tutto il mondo pronti a intervenire in caso di catastrofi naturali per aiutare i bambini. Siamo gia' stati in Cile per il terremoto del 2010".

Al convegno, che continuera' domani proprio all'Aquila, ha partecipato anche Melissa Brymer, direttrice dei programmi su disastri e terrorismo al National Center for Child Traumatic Stress, negli Stati Uniti. La sua esperienza si incentra sugli interventi di pronto soccorso psicologico nelle zone colpite da catastrofi naturali, come il golfo del Messico dopo il disastro della 'marea nera' o New Orleans, devastata dall'uragano Katrina. "La nostra azione - dice Brymer - ha lo scopo di ridurre il disagio e lo stress delle comunita' colpite, perche' sappiamo che ci possono essere gravi conseguenze sulle persone, a cominciare dall'incapacita' di prendere decisioni in modo razionale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog