Cerca

Nucleare: De Benedetti, 'scippare' italiani non sarebbe stata buona democrazia

Politica

Venezia, 3 giu. - (Adnkronos) - "Scippare agli italiani il referendum era un atto che non apparteneva alle regole della buona democrazia". Cosi Carlo de Benedetti, Presidente del Gruppo L'Espresso, oggi a Venezia commentando la sentanza della Cassazione sulla validita' del referendum a margine del Consiglio per le Relazioni Italia-Usa.

"Sul referendum - dice De Benedetti - credo che la Cassazione abbia riconosciuto che si tratta di un imbroglio con l'unico scopo di bloccare il referendum non raggiungendo il quorum. Penso e spero che gli italiani andranno a votare e che ci sia il quorum per tutti e quattri quesiti. Questo mi sembra un fatto democraticamente rilevante in quanto non c'e' nulla di piu democratico di un referendum".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog