Cerca

Tav: Esposito e Merlo (Pd), Maroni rompa silenzio

Economia

0

Torino, 3 giu. - (Adnkronos) - "Due settimane fa abbiamo chiesto al Ministero degli Interni l'istituzione del sito di interesse strategico nazionale, invitando il Governo a dare ai funzionari dello Stato un segnale chiaro e inequivocabile sulla condotta da tenere in merito alla Valle di Susa. Finora nulla di cio' e' avvenuto". Lo sostengono in una nota i parlamentari piemontesi del Pd, Giorgio Merlo e Stefano Esposito, a proposito dell'apertura del cantiere per la Torino-Lione a Chiomonte.

"Il Ministro Maroni - proseguono - continua a tacere, mentre assistiamo a un rimpallo di responsabilita', con il Prefetto che si appella al Questore come se l'apertura del cantiere della Maddalena fosse solo una questione di ordine pubblico locale e non avesse a che fare con il rispetto della legalita', delle decisioni assunte dal Parlamento e pienamente condivise da tutti gli enti locali e dei doveri del nostro Paese nei confronti dell'Unione europea".

"Invitiamo il Ministro Maroni - concludono - a rompere il silenzio e a dare alle forze dell'ordine e ai funzionari pubblici un segnale preciso sulla totale copertura politica ed istituzionale delle operazioni che porranno in essere nei prossimi giorni". I due parlamentari ribadiscono poi la richiesta a Governo, Regione e Provincia "affinche' la richiesta del Presidente della comunita' montana Plano, relativa al capitolo delle compensazioni, non venga fatta irresponsabilmente cadere".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media