Cerca

Tav: Esposito e Merlo (Pd), Maroni rompa silenzio

Economia

Torino, 3 giu. - (Adnkronos) - "Due settimane fa abbiamo chiesto al Ministero degli Interni l'istituzione del sito di interesse strategico nazionale, invitando il Governo a dare ai funzionari dello Stato un segnale chiaro e inequivocabile sulla condotta da tenere in merito alla Valle di Susa. Finora nulla di cio' e' avvenuto". Lo sostengono in una nota i parlamentari piemontesi del Pd, Giorgio Merlo e Stefano Esposito, a proposito dell'apertura del cantiere per la Torino-Lione a Chiomonte.

"Il Ministro Maroni - proseguono - continua a tacere, mentre assistiamo a un rimpallo di responsabilita', con il Prefetto che si appella al Questore come se l'apertura del cantiere della Maddalena fosse solo una questione di ordine pubblico locale e non avesse a che fare con il rispetto della legalita', delle decisioni assunte dal Parlamento e pienamente condivise da tutti gli enti locali e dei doveri del nostro Paese nei confronti dell'Unione europea".

"Invitiamo il Ministro Maroni - concludono - a rompere il silenzio e a dare alle forze dell'ordine e ai funzionari pubblici un segnale preciso sulla totale copertura politica ed istituzionale delle operazioni che porranno in essere nei prossimi giorni". I due parlamentari ribadiscono poi la richiesta a Governo, Regione e Provincia "affinche' la richiesta del Presidente della comunita' montana Plano, relativa al capitolo delle compensazioni, non venga fatta irresponsabilmente cadere".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog