Cerca

Catanzaro: lavorano in cava sequestrata, 5 arresti e 3 denunce a Lamezia

Cronaca

Catanzaro, 3 giu. - (Adnkronos) - Nonostante la cava sia sotto sequestro, alcuni operai continuavano l'attivita' di estrazione di inerti. I carabinieri della Stazione di Sambiase hanno arrestato cinque persone e denunciato altre tre con l'accusa di furto aggravato e danneggiamento aggravato di cose sottoposte a sequestro, crollo di costruzioni o altri disastri dolosi e violazione di sigilli. Gli arrestati sono D.N.F. Di 35 anni, S.S. di 34 anni, D.N.G. di 50 anni, S.F. Di 31 anni e D.S. Di 39 anni, tutti operai della ditta di estrazione e lavorazione inerti ''Mazzei Salvatore spa''.

Denunciati in stato di liberta' M.A. Di 35 anni e C.D. Di 55 anni, in qualita' di soci proprietari e M.G. Di 25 anni in qualita' di amministratore unico della societa' per concorso nei medesimi reati. Non e' la prima volta che vengono violati i sigilli. Gia' nel novembre 2009 erano state arrestate 12 persone trovate a proseguire l'attivita' nonostante la cava fosse sotto sequestro. Anche nel settembre 2010 altre tre persone furono arrestate per gli stessi reati. La cava e' stata sequestrata una prima volta nel 2005 per reato ambientali, e poi nuovamente nel 2006. L'anno successivo era gia' stato arrestato il custode per violazione dei sigilli. Nel corso dell'operazione sono stati sequestrati due autocarri, una pala meccanica e un martello pneumatico cingolato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog