Cerca

Calcio: Rivera, evitare che poche mele marce contagino sistema

Sport

Roma, 3 giu. - (Adnkronos) - "Il calcio, come la vita e la societa' in genere, e' rovinato da pochi soggetti. Qualche mela marcia esiste sempre, bisogna saperla individuare ed eliminare prima che contagi anche le altre". Gianni Rivera commenta cosi' all'ADNKRONOS lo scandalo scommesse che sta scuotendo il mondo del calcio.

Da presidente del settore giovanile e scolastico della Federcalcio Rivera esprime "preoccupazione" per quello che emerge dalle carte dell'inchiesta della procura di Cremona. "Tutti i giovani che mettono il naso fuori di casa corrono dei rischi e possono incontrare persone sbagliate, scontrarsi con situazioni negative. Devono imparare a convivere con queste negativita'. Gli organi istituzionali hanno la responsabilita' di vigilare su tutto, alcune volte settori come quello sportivo non hanno i mezzi e i poteri per intervenire direttamente", aggiunge.

"La magistratura, attraverso le intercettazioni, riesce ad intervenire, gli organismi sportivi non hanno le stesse possibilita'. Nello sport gia' il tentativo di corruzione e' negativo, ma non servono le ronde: bisogna avere le prove e capire se ci sono davvero mele marce". Riguardo il coinvolgimento di alcuni calciatori ed ex calciatori, Rivera dice: "Se hanno delle responsabilita' e' giusto che paghino come tutti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog