Cerca

Banche: Pwc, entro 2036 sorpasso attivita' Paesi emergenti su G7

Finanza

Milano, 3 giu. - (Adnkronos) - I mercati bancari dei Paesi emergenti supereranno quelli dei Paesi del G7 entro il 2036, un sorpasso anticipato di circa dieci anni dalla crisi finanziaria. Il valore delle attivita' bancarie nazionali della squadra delle economie emergenti di Cina, India, Brasile, Russia, Messico, Indonesia e Turchia supereranno quello del team formato da Stati Uniti, Giappone, Germania, Regno Unito, Francia, Italia e Canada in anticipo rispetto a quanto previsto dalle analisi precedenti lo scoppio della crisi economica e finanziaria globale. E' quanto emerge dal rapporto di Pwc 'Banking in 2050'.

L'analisi effettuata da Pwc nel 2007 prevedeva che le attivita' bancarie interne dei sette maggiori Paesi emergenti avrebbero sorpassato in valore quelle dei paesi del G7 nel 2046, mentre secondo le proiezioni aggiornate la data si anticipa di un decennio. Una variazione che dipende dal fatto che la crisi finanziaria globale ha colpito i G7 in misura notevolmente superiore rispetto ai Paesi emergenti.

Verso il 2023, secondo il rapporto, la Cina sorpassera' gli Stati Uniti per diventare la piu' importante economia a livello mondiale, venti anni prima sulle proiezioni effettuate prima della crisi. L'India potrebbe superare il Giappone e diventare cosi' la terza maggiore economia entro il 2035, sempre che continui ad attuare politiche ispirate alla crescita. E sul lungo termine l'India potrebbe sorpassare la Cina, dato che, secondo le previsioni, la crescita cinese potrebbe rallentare a causa dell'eta' media avanzata della popolazione. Il Brasile sembra pronto a superare Germania e Regno Unito entro il 2045, mentre il Messico potrebbe superare l'Italia entro il 2048. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog