Cerca

Acqua: arcivescovo Trento, tutti abbiano accesso a beni affidati da Dio all'umanita'

Economia

Trento, 3 giu. - (Adnkronos) - Presa di posizione dell'arcivescovo di Trento Luigi Bressan, in vista dei referendum del 12 e 13 giugno. Dalle colonne del settimanale diocesano ''Vita Trentina'', Bressan, infatti, ha lanciato il suo monito: ''La politica deve far si' che tutti abbiano accesso ai beni che Dio ha affidato all'umanita' intera. Il rischio e' di provocare una nuova categoria di marginalizzazione e di esclusione di quanti non possono accedere ai beni essenziali''.

Monsignor Bressan ha parlato della ''sorella acqua'' di San Francesco, che nel Cantico delle creature defini' ''multo utile et humile et pretiosa et casta''; dell'acqua del battesimo, ''che purifica e da' vita. L'acqua bene comune e dono divino, come l'aria che respiriamo''.

Il direttore di ''Vita Trentina'' Marco Zeni nel suo editoriale ha ricordato la svolta pastorale della Cei, con il segretario generale Mariano Crociata che ha incoraggiato i fedeli a votare. ''Noi, come Chiesa, siamo sempre per la partecipazione democratica e all'assunzione di responsabilita'''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog