Cerca

Reggio Calabria: pm Prestipino, pochi imprenditori denunciano ma danno soddisfazione (2)

Cronaca

(Adnkronos) - La vittima aveva la ''colpa'' di non essersi informata su chi comandava in quel territorio, hanno spiegato investigatori e inquirenti in conferenza stampa, per eseguire i lavori. Cosi' sono stati mandati i messaggi con due danneggiamenti a stretto giro, il primo il 18 marzo con l'incendio di una macchina da lavoro motocompressore del valore di diecimila euro, e il secondo il 28 marzo con il danneggiamento di mille metri di cavo dell'ammontare di quindicimila euro.

Successivamente Fulco si e' presentato dall'imprenditore chiedendo seimila euro, il ''classico'' 3% sull'importo dei lavori pubblici come accertato gia' in numerose altre inchieste, per proseguire nell'attivita' senza problemi. L'uomo ha consegnato il denaro ma dietro di lui c'erano i carabinieri che hanno registrato il momento della consegna e lo hanno incastrato. Il fermo e' gia' stato convalidato dal Tribunale di Reggio Calabria, al quale il procuratore aggiunto Prestipino ha formulato un ringraziamento particolare ''per aver lavorato celermente anche in un giorno di festa''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog