Cerca

Italia-Cina: Regione Toscana firma accordo per stare al passo con l'innovazione

Economia

Roma, 3 giu. - (Adnkronos) - Oggi a Roma, a Villa Pamphili, il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha firmato un accordo di collaborazione sull'innovazione con il ministro cinese della ricerca e tecnologia Wan Gang, che gia' a novembre era stato in Toscana. Un centro di ricerca e di scambio tecnologico, per investimenti di alta qualita' e con vantaggi reciproci: era stato questo l'impegno e la promessa scambiata in quella occasione. E la promessa e' stata mantenuta. La firma e' avvenuta nel quadro della stipula di 14 accordi economici bilaterali tra aziende italiane e cinesi per oltre 3 miliardi di dollari. Due le imprese toscane interessate, la Kedrion e la Nuovo Pignone. E la Regione Toscana in prima persona.

"La Regione Toscana - spiega il presidente Rossi - e' l'unica e prima Regione ad aver firmato oggi un accordo con il ministro della ricerca e delle tecnologie cinese che riguarda gli investimenti nel settore della ricerca e dell'innovazione nei diversi distretti industriali cui i cinesi sono interessati. Abbiamo firmato un accordo con quello che sara' nei prossimi anni il paese che piu' di altri investira' nella ricerca.

E' un accordo di collaborazione che consentira' alla Toscana e alle sue imprese di stare al passo con le novita'. Noi ci auguriamo anche di anticiparle, e comunque di stare collegati con i settori piu' avanzati della ricerca. Abbiamo discusso di un centro per il tessile e per i materiali a Prato, ma al tempo stesso potremo sviluppare la ricerca sulla meccanica, le biotecnologie, di altri settori fra cui le tecnologie per l'informazione e la comunicazione. Insomma vogliamo occuparci di tutti gli aspetti che interessano l'attivita' manifatturiera della Toscana". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog