Cerca

Borsa: europee positive su accordo Grecia, Ftse Mib +0,53% (2)

Finanza

(Adnkronos) - A Piazza Affari sono ben comprati i titoli del comparto bancario e le due Fiat. Il titolo dell'auto guadagna il 3,59% a 7,35 euro, dopo l'annuncio che il Lingotto e il dipartimento del Tesoro statunitense hanno concordato in 500 milioni di dollari il prezzo che Fiat paghera' per l'acquisto, a seguito dell'esercizio della sua opzione, del 6% detenuto in Chrysler dal dipartimento del Tesoro americano. Fiat Industrial sale dell'1,44%. Il presidente di Renault Truks, Stefano Chmielewski, intervistato da un quotidiano economico, si e' detto interessato alla gamma media e leggera del gruppo e in particolare all'Iveco Daily. Una possibile acquisizione, pero', sarebbe solo possibile nel caso di uno spezzatino. Exor sale dell'1,44%.

Fra i bancari, che beneficiano dell'accordo fra la troika e il governo greco. Intesa Sanpaolo balza del 4,92% a 1,83 euro, nell'ultimo giorno dell'aumento di capitale. Ubi Banca, appesantita per tutta la seduta dai dettagli sull'aumento di capitale che sara' lanciato a 3,808 euro per azione, segna un rialzo del 2,46%. Bene anche Unicredit (+1,62%), Mediobanca (+0,60%), Banco Popolare (+0,40%), Mps (+0,19%) e Bpm (+0,11%).

Fra i titoli del comparto assicurativo Generali guadagna lo 0,33% e Mediolanum lo 0,62%, mentre Fondiaria-Sai arretra del 3,41%, maglia nera del Ftse Mib. Fra gli altri titoli in positivo del paniere principale di Piazza Affari Stm sale dello 0,67% sul giudizio positivo di una banca d'affari e Lottomatica dello 0,44%. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog