Cerca

Cagliari: Zedda, ammiro Renzi ma a casa del premier non ci andrei

Politica

Roma, 4 giu. -?(Adnkronos) - "Non conosco Renzi personalmente. Ci siamo pero' mandati messaggi attraverso i giornali. Lo apprezzo per quello che fa". Lo afferma il neosindaco di Cagliari, Massimo Zedda, in un'intervista al 'Mattino' riferendosi al sindaco di Firenze Matteo Renzi.

Alla domanda se andrebbe, come Renzi, a casa del premier Silvio Berlusconi, per sbloccare una legge speciale per Cagliari, Zedda risponde: "In Sardegna non abbiamo bisogno di leggi speciali, basta che il governo ci ridia quello che in questi anni ci ha tolto. L'incontro preferirei farlo nelle sedi istituzionali, non a casa del premier". Non e' una critica, spiega, "solo che io non ci andrei. Ma non penso che i fiorentini abbiano avuto da ridire sul luogo dell'incontro. L'importante era il risultato".

Zedda spiega che non gli piace il termine "rottamatore. Preferisco cambiamento, rinnovamento". Infine, sul suo successo elettorale conclude: "da noi i giovani, contrariamente agli indignados spagnoli che non sono andati ai seggi elettorali, si sono fatti sentire con il voto. La mia e' stata una vittoria costruita anche grazie a loro".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog