Cerca

Batterio killer: Fazio, chieste verifiche a Germania su confezioni alimenti

Cronaca

Milano, 4 giu. - (Adnkronos) - "Abbiamo chiesto alla Germania di fare indagini non soltanto a campione generale, ma su specifiche forme di confezionamento degli alimenti". Lo spiega il ministro della Salute, Ferruccio Fazio a margine dell'incontro oggi al San Raffaele di Milano, insieme al ministro dell'Economia Giulio Tremonti, con il vicepresidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping.

In riferimento, dunque, al batterio che sta destando allarme in Europa, il ministro tiene ad evidenziare che "sembrerebbe"un fenomeno "piu' trasversale piuttosto che legato ad un singolo alimento". Fazio ha voluto comuqne "ribadire che il nostro cibo e le nostre verdure sono assolutamente sicure". Il consiglio e' quello di "lavarle sempre. Dobbiamo sempre farlo". L'Escherichia coli e' "un batterio conosciuto gia' nell'800" ricorda il ministro sottolineando ancora una volta che "non abbiamo problemi. La nostra sanita' e' stoto controllo, le nostre strutture sono allertate".

E nemmeno deve destare preocucpazione qualora "un italiano, che e' stato nella zona di Amburgo, abbia avuto la malattia. Non ci deve stupire. La malattia e' circoscritta ad una zona". "Non e' una mutazione -fa ancora presente Fazio- ma una normale ricombinazione di batteeri che hanno piu' tossicita' e noi meno anticorpi". "Quanto al veicolo -conclude- e' ancora sotto studio", di qui la richiesta alla Germania di ulteriori indagini sulle confezioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog