Cerca

Giustizia: Zaia, io chiederei di essere processato subito

Cronaca

Treviso, 4 giu. - (Adnkronos) - "Io chiederei di essere processato subito in modo che i miei concittadini abbiano subito chiarezza sul mio comportamento". Lo ha sottolineato il presidente del Veneto, Luca Zaia spiegando ai giornalisti come si comporterebbe se ricevesse un avviso di garanzia, dopo che i cronisti gli avevano chiesto come votera' al referendum sul legittimo impedimento.

"Decidero' dopo aver letto puntualmente il quesito, che al momento non conosco - ha risposto Zaia - Per quel che mi riguarda, al netto delle tutele previste nella Costituzione per le alte cariche dello Stato, ed e' bene che sia cosi', se io avessi 'un minimo' di avviso di garanzia chiederei un'agevolazione per me, cioe' di essere processato subito, in modo che i cittadini abbiano subito chiarezza. Questo vantaggio a noi amministratori dovrebbero riconoscerlo".

Alla domanda di commentare il comportamento del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, Zaia ha risposto: "Questa e' tutta un'altra partita, ed e' giusto che sia affrontata ad alti livelli come sono quelli costituzionali".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog