Cerca

Tav: Fassino, minacce non fermeranno opera

Cronaca

Torino, 4 giu. (Adnkronos) - ''Un atto vergognoso e sciacallesco di intimidazione, che va respinto nel modo piu' netto da ogni coscienza democratica''. Cosi' il sindaco di Torino, Piero Fassino, commenta le lettere di minaccia indirizzate al parlamentare Pd, Stefano Esposito, in cui ci sarebbero anche delle intimidazioni nei confronti di un altro deputato torinese, Giorgio Merlo.

Fassino ha espresso solidarieta' ai due onorevoli pro Tav, sottolineando che si tratta di ''Parole farneticanti che fanno tornare alla memoria tempi bui e tragici che Torino ha gia' conosciuto e sconfitto. Cosi' come va respinto nettamente - prosegue il neo sindaco - qualsiasi tentativo di invocare la Resistenza e la Lotta Partigiana, che furono epopea di liberta' e non di morte. Sappia, in ogni caso, chi ha ordito questa intimidazione - conclude - che non riuscira' a fermare la Tav, alla cui realizzazione sono impegnati tutti coloro che credono nello sviluppo e nella crescita del Piemonte''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog