Cerca

Treviso, insalata da mezza tonnellata contro la paura del batterio killer

Cronaca

Treviso, 4 giu. (Adnkronos) - Un'insalata da mezza tonnellata, fatta con 250 kg di cetrioli, 300 kg di pomodori e un pizzico di radicchietto (50 kg): tutti ortaggi di stagione, freschissimi e preparati a due passi dal grande orto che li produce. E' stata questa la risposta forte alla psicosi del batterio killer, organizzata da Coldiretti e dal presidente del Veneto Luca Zaia, che oggi all'azienda agricola Barzan di Treviso, assieme a centinaia di produttori e di rappresentanti delle istituzioni locali e nazionali, ha raccolto e portato i cetrioli alle massaie che preparavano l'insalatona gigante e ha fatto da assaggiatore alla qualità della verdura ''Made in Italy'' e Made in Veneto''.

''La paura causata dai morti e dai malati colpiti dall'escherichia coli assassina nella zona tedesca di Amburgo sta infatti facendo altre vittime del tutto innocenti: l'agricoltura mediterranea, italiana e veneta, che una informazione che si sta rivelando falsa, ha penalizzato con una forte contrazione di consumi e dell'export causati da un timore assolutamente ingiustificato - ha sottolineato Zaia - con un invenduto per un valore 3 milioni di euro al giorno, 600 mila euro per la sola orticoltura veneta, che punisce duramente una agricoltura certificata di assoluta eccellenza mondiale''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog