Cerca

Sanita': trapiantato fegato a immigrata irregolare a Milano (2)

Cronaca

(Adnkronos/Adnkronos Salute) - "Il Gruppo EveryOne e la Croce Rossa Italiana - ricordano gli operatori umanitari - hanno operato insieme, superando difficolta' apparentemente insormontabili, inseguendo un sogno di giustizia e umanita', fino a raggiungere un risultato apparentemente impossibile".

"Ora che a Rozalia e' stato garantito il diritto alla salute e a una nuova vita, non ci rimane che ringraziare, oltre che i familiari del donatore, i sanitari delle due strutture ospedaliere che hanno reso possibile l'intervento, nonche' il ministro della Salute Fazio e il senatore Ignazio Marino, chirurgo dei trapianti e presidente della Commissione d'inchiesta sul Servizio Sanitario Nazionale, che subito - concludono - si sono attivati perche' la paziente, sulla base dell'articolo 32 della Costituzione, beneficiasse di tutte le cure necessarie".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog