Cerca

**Notiziario Moda** (2)

Economia

(Adnkronos) - Abiti e tuniche fresche dal taglio lineare e dai colori brillanti per la prima collezione di Flavia Sbrolli che ha fondato il marchio Ruberlab (ruber, ovvero rosso) a Terni. Un laboratorio dove sperimentare le tinture naturali realizzate con le erbe tintorie, la sua passione. Oltre a lavorare su commissione, ha una sua linea di t-shirt, shopping bag e ora anche una prima collezione P/E 2011 di abbigliamento, presentata in anteprima a Milano all'evento 'Change up! Scelgo io' tutta in cotone tinto al naturale.

Quello degli abiti Ruberlab e' uno stile basico e lineare, ma soprattutto personalizzabile e rispettoso dell'ambiente. Un prodotto di fascia medio alta, per la sua esclusivita', per i tempi di lavorazione, la difficile e costosa reperibilita' dei materiali. (www.ruberlab.com)

Ha puntato sulle calzature, la passione per eccellenza delle donne, amate e odiate perche' tanto belle e tanto scomode a volte, Alessandra Battistoni, che nella sua ricerca estetica cerca di coniugare anche la comodita'. Lispirazione del naming del marchio e' aulica: Le Soulier de Satin, libro di Paul Claudel. Le scarpe vengono realizzate su ordinazione e assicurando la possibilita' di abbinare colori e modelli, con grande attenzione alla calzata. Il tacco? Fino a 9 centimetri. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog