Cerca

Fiat: Saitta, cuore Fiat a Torino ma serve politica nazionale sull'auto

Economia

Torino, 4 giu. (Adnkronos) - ''La conferma da parte di Marchionne che il quartier generale della Fiat resta a Torino e' positiva: oltre alla tradizione storica per l'auto, si riconosce soprattutto l'esistenza nell'intero territorio provinciale delle competenze adeguate per innovare la produzione automobilistica in modo da renderla competitiva nei mercati internazionali''. Il presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta commenta cosi' le parole di oggi di Marchionne.

Saitta sottolinea: ''E' ovvio che il cuore della Fiat a Torino ha senso e futuro soltanto se il nostro Governo avra' capacita' di dotarsi di una politica industriale nazionale sull'auto e se sara' in grado di favorire relazioni sindacali adeguate ai cambiamenti che sono avvenuti. Mentre gli Stati Uniti si impegnano direttamente con il presidente Obama - conclude Saitta - l'Italia non puo' delegare ancora il tema del futuro dell'auto agli enti locali. Occorre un impegno diretto del capo del governo, purtroppo pero' Berlusconi non e' Obama''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog