Cerca

Motomondiale: Lorenzo e Rossi, meglio non andare in Giappone

Sport

Barcellona, 4 giu. - (Adnkronos/Dpa) - Jorge Lorenzo e Valentino Rossi tornano alleati per dire 'no' alla gara in Giappone. Il Gran Premio di Motegi e' stato posticipato dopo il sisma e lo tsunami che hanno colpito il paese nipponico e per il rischio di radiazioni della centrale di Fukushima, a 124 km dal circuito. La gara si recuperera' il prossimo 2 ottobre.

I piloti della MotoGp, a quanto pare, non vorrebbero andare. E' netta, ad esempio, la presa di posizione del campione del mondo Jorge Lorenzo. "Per aiutare il Giappone bisogna donare soldi. Perche' andare ora a Motegi? E a che prezzo?", domanda il pilota della Yamaha. "Io non voglio andare in Giappone perche' c'e' ancora il pericolo di radiazioni. Sono giovane e ho ancora tutta la vita davanti, non voglio che mi succeda qualcosa", aggiunge lo spagnolo.

Rossi e' piu' prudente, ma e' comunque contrario: "Bisogna vedere come evolvono le cose, ma spero che prevalga il buon senso e che si decida di non andare. Noi piloti -dice il 'Dottore'- dobbiamo metterci d'accordo, ma immagino che ci sara' maggiore pressione su chi corre per le marche giapponesi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog