Cerca

Cinema: 'This is my land? Hebron' vince 'l'Italia Doc' del Bellaria Festival

Spettacolo

Roma, 4 giu. - (Adnkronos) - La giuria del concorso 'Italia Doc' della XXIX edizione del Bellaria Film Festival , ha assegnato all'unanimita' il primo premio a 'This is my land? Hebron' di Giulia Amati e Stephen Natanson, con la seguente motivazione: "Un film efficace, intelligente, coraggioso. Che racconta una realta' durissima e di bruciante attualita' senza schematismi ne' indugi; che mostra con una regia diretta e un montaggio volutamente nervoso un mondo di cui crediamo di sapere tutto, e sul quale, grazie al film, impariamo molte cose nuove".

La giuria ha assegnato, inoltre, due menzioni speciali a 'My marlboro city' di Valentina Pedicini e a 'L'altra rivoluzione, Gorkij e Lenin a Capri' di Raffaele Brunetti e Piergiorgio Curzi. Con la seguente motivazione: "Film profondamente diversi, che rappresentano con efficacia due approcci alla realta', uno piu' personale, l'altro piu' divulgativo. Queste due tendenze ritornano in tutti i film della selezione e in gran parte delle proposte del festival. La giuria tiene a sottolineare l'interesse di quasi tutti i titoli di 'Italia Doc', e l'ampiezza di temi, non limitati alla realta' italiana ma aperti al mondo. Un piccolo appunto: la brevita' e la sintesi non sono difetti. Il mestiere del documentarista e' anche tagliare, laddove necessario".

Il Bellaria Film Festival e' promosso dal Comune di Bellaria-Igea Marina e Verdeblu srl, con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali, con il contributo di: Regione Emilia Romagna, Provincia di Rimini. Con il sostegno di: Canon, Aeroporto Federico Fellini, Anthea, Banca Popolare dell'Emilia Romagna, Romagna Est BCC, Alfad Allestimenti e servizi integrati, Kronos computer, Turismhotels.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog