Cerca

Fiat: Confindustria, sua adesione non la indebolisce, la rafforza

Economia

Roma, 4 giu. (Adnkronos) - ''L'appartenenza a Confindustria non indebolisce Fiat, anzi la rafforza''. E' quanto afferma Alberto Bombassei, vicepresidente di Confindustria per le Relazioni industriali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kajo

    04 Giugno 2011 - 21:09

    La Confindustria si avviava a rafforzare il suo ruolo basato sulla centralità politica della negoziazione che continuava ad essere calata dall’alto nei singoli settori industriali. Morale della favola. L’apertura dei mercati ha costretto il paese a fare i conti con la produttività reale che non può essere misurata con gli strumenti approssimativi di un negoziato centralizzato o della mediazione ministeriale, elementi estranei alla cultura della concorrenza. Alle aziende è inoltre venuta a mancare una assistenza tecnica puntuale e rispondente alle sempre crescenti difficoltà economiche aggravate inoltre dalla incapacità del sindacato a rispondere alle nuove esigenze negoziali in tema di organizzazione produttiva. Oggi il futuro della Confindustria è legato alla realizzazione di un efficiente federalismo contrattuale che, attraverso il territorio e/o la specificità categoriale, garantisca un rapporto diretto con le peculiarità della attività, la dislocazione territoriale e lo stato di salute delle aziende, assicurando quella flessibilità necessaria ad operare in un contesto produttivo legato a scelte sempre più rapide e tempestive. Il ruolo della Confederazione sopravviverà solo se sarà in grado di superare i vincoli rappresentati dalla propria storica cultura manifatturiera e politica ed aprirsi alla cultura dei servizi attraverso una rinnovata struttura organizzativa e rifondazione dottrinale.

    Report

    Rispondi

blog