Cerca

Tav: sinistra in rete, governo smetta usare alibi ordine pubblico

Cronaca

Torino, 5 giu. - (Adnkronos) - "E' l'ultimo esempio di una strategia violenta ed eversiva che ora, davvero, nessuno puo' piu' sottovalutare" e' quanto si legge in un comunicato stampa diffuso da Sinistra in rete, l'area del Pd a cui fa capo Stefano Esposito, il parlamentare piemontese del Pd destinatario di una lettera contenente un proiettile e minacce relative alle sue posizioni a favore della Torino-Lione.

"Gli autori di questi gesti - continua la nota - devono essere, e non solo a parole, isolati, devono perdere la copertura che alcuni improvvidi oppositori della Torino Lione continuano a fornire loro". Segue l'appello al governo: "E' tempo che il ministro dell'Interno decida e ponga in essere tutte le azioni necessarie a garantire il ripristino della legalita' e la riaffermazione della sovranita' dello Stato; e' tempo che il Governo smetta di usare proprio l'ordine pubblico come alibi per non occuparsi, con la necessaria determinazione, della realizzazione della Torino Lione".

Secondo Mario Sechi, coordinatore provinciale di Sinistra in rete e firmatario della nota, Esposito "e' minacciato perche' ritenuto il principale fautore e difensore, nel Pd, della Torino Lione. Non e' cosi'. Le sue sono le posizioni di tutti noi, del Partito Democratico. Posizioni che - conclude - insieme a Stefano Esposito, continueremo a sostenere, senza cedere ad alcuna intimidazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog