Cerca

Matera: cappella privata 'copre' monumento funebre a Scotellaro, e' polemica (2)

Cronaca

(Adnkronos) - A 23 anni divenne sindaco di Tricarico. Fu un grande amico di Carlo Levi. Ebbe una notevole produzione letteraria, soprattutto poetica ma anche narrativa, raccontando la civilta' contadina del dopoguerra e l'afflato per un riscatto sociale troppe volte rinviato. Il monumento funebre fu realizzato dal notissimo studio milanese di architetti Bbpr e ''firmato'' da Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti ed Ernesto N. Rogers. Li volle proprio Carlo Levi. L'opera, inoltre, fu finanziata da Adriano Olivetti.

Stilisticamente, l'opera fu eseguita in due blocchi di pietra verticali che non si incontrano e che salgono dal basso verso lasciando un'apertura a forma di arco. Da essa si puo' ammirare tutta la valle sottostante.

Sui blocchi di pietra sono incisi i versi piu' noti di Scotellaro, quelli finali di ''Sempre nuova e' l'alba'', simbolo del risveglio sociale dei contadini e del riscatto delle popolazioni meridionali. Oltre agli intellettuali si sono fatti avanti anche i partiti. Sinistra Ecologia e Liberta' fa appello ai tricaricesi per difendere questo luogo della memoria unendosi alla richiesta di ripristinare lo stato dei luoghi. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog