Cerca

Portogallo: sconfitta socialista, Socrates lascia la leadership

Esteri

Lisbona, 6 giu. (Adnkronos) - Il leader socialista portoghese Jose' Socrates si e' assunto la responsabillita' della sconfitta elettorale subita ieri alle elezioni politiche - che hanno visto il paese compiere una svolta a destra - rassegnando le dimissioni da leader del partito.

Il primo passo del vincitore, Pedro Passos Coelho, presidente del Partito social-democratico - che ha conquistato 105 dei 230 seggi eletti del parlamento - e' stato quello di assicurare che il suo paese non sara' "un fardello" per i suoi creditori, e si e' impegnato a "fare di tutto" per "rispettare gli impegni assunti dallo stato portoghese". "Faremo tutto il possibile per onorare l'accordo stabilito tra lo stato portoghese, l'Unione Europea ed il Fondo monetario internazionale, per riconquistare la fiducia dei mercati", ha aggiunto. E per evitare ogni rischio di instabilita' politica ha promesso di dare vita "piu' rapidamente possibile" ad "un governo di maggioranza guidato dal Psd con il Cds-Pp", partito conservatore.

Nel dare l'annuncio delle dimissioni ai suoi sostenitori a Lisbona, Socrates ha parlato di "una sconfitta interamente mia e di cui mi voglio assumere piena responsabilita'". "Ritengo necessario - ha aggiunto - avviare un nuovo ciclo politico che sia in grado di preparare un'alternativa consistente. Voglio dare al Partito socialista lo spazio per discutere del proprio futuro e scegliersi una nuova leadership".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog