Cerca

Mostre: ''Vanitas'', dalle nature morte all'arte sacra (2)

Cultura

(Adnkronos) - Quattro sezioni suddividono il percorso, strutturato secondo un particolare ''sguardo trasversale'' che ha permesso un'indagine sul contesto storico-culturale, a partire dalle origini nel cristianesimo, sulle riflessioni filosofiche e sulle manifestazioni allegoriche utilizzate per la pittura e per oggetti d'uso quotidiano.

A fare da cardine e da motore per lo sviluppo dell'intero percorso e' la figura di Benedetto Pamphilj, cardinale e mecenate di artisti e musicisti, a cui si deve parte dell'acquisto delle opere della collezione Doria. Scrittore e poeta, Benedetto Pamphilj scrisse il celeberrimo oratorio Il Trionfo del Tempo e del Disinganno, musicato per lui da Georg Friedrich Handel nel 1707.

La sua visione della Vanitas accompagna virtualmente il visitatore in un viaggio che lo conduce nella prima sezione dedicata alla ''Pittura di genere'', con cui si presenta uno degli espedienti simbolici piu' noti per raffigurare, in modo apparentemente occulto, le grandi tematiche filosofiche. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog