Cerca

Gay: Gay Center, da artisti italiani resistenza a partecipare a Europride (2)

Cronaca

(Adnkronos) - "Anche in passato abbiamo avuto contatti con diversi artisti italiani ma senza nessuna risposta - prosegue il presidente di Gay Center - Si dovrebbero superare queste barriere".

Marrazzo chiama in causa anche le aziende italiane. "Da Ikea alla Volkswagen alla Vigorsol, ci sono molte aziende straniere che attraverso la pubblicita' hanno dimostrato attenzione alle tematiche gay - sottolinea Marrazzo - Questo dovrebbe spronare anche le aziende italiane: penso alla Fiat che potrebbe fare una campagna in Italia come ha fatto la Volkswagen per la Golf, considerando il target della comunita' gay che viene sistematicamente ignorato".

Di qui l'appello del presidente di Gay Center alle aziende e agli artisti italiani: "Che abbiano la forza e il coraggio che dimostrano aziende e cantanti stranieri".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog