Cerca

Roma: Pedica (Idv), presentero' interrogazione parlamentare su Porta Portese

Cronaca

Roma, 6, giu. - (Adnkronos) - "Sulla questione del mercato di Porta Portese, cosi' come l'associazione degli ambulanti ha presentato questa mattina un esposto, io presentero' un'interrogazione parlamentare e faro' presente il caso agli organi della comunita' europea". E' quanto afferma in una nota il senatore dell'Italia dei Valori Stefano Pedica.

"La politica del non concedere licenze ha provocato un danno erariale alle casse del Comune di Roma - prosegue - ma cosa ancor piu' grave ha incentivato la cultura del sommerso, laddove non vi e' regolamentazione e vige l'illegalita' subentrano fenomeni che basano la loro esistenza sulla pratica del pizzo e della tangente. Un altro aspetto da mettere in luce e' legato a gran parte dei banchi esistenti al mercato di Porta Portese che vendono l'usato. La comunita' europea attraverso una normativa ha incentivato questo tipo di commercio, che Roma si adeguasse e introducesse la tassa giornaliera comprensiva anche del permesso di occupazione per il suolo pubblico".

"Allungare la vita dei beni, attraverso l'incentivazione di strategie del 'riutilizzo' e' pertanto una delle risposte piu' efficaci e concrete all'emergenza ambientale della nostra epoca - aggiunge - perche' trasforma un potenziale problema in una grande opportunita'. Faccio presente che i banchi che vendono usato alleggeriscono di almeno il 40% il materiale che altrimenti andrebbe in discarica. Nel resto d'Europa si sono snelliti i permessi, a Roma si procede con le multe. Gli ambulanti vogliono essere regolarizzati e pagare le tasse che Alemanno proceda in tal senso".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog