Cerca

Italia-Ungheria: delegazione Anie in missione a Budapest (2)

Economia

(Adnkronos) - Nel dettaglio i comparti dell'elettrotecnica italiana che hanno generato piu' esportazioni verso l'Ungheria nel 2010 sono stati la produzione, distribuzione e trasmissione di energia (107,7 milioni di euro), gli apparecchi domestici e professionali (49,9 milioni di euro) e i cavi (42,8 milioni di euro). Per quanto riguarda l'industria elettronica, sono prevalenti le vendite dall'Italia verso l'Ungheria di apparecchi di automazione e misura (18,9 milioni di euro), apparati e sistemi per comunicazioni (18 milioni di euro) e di informatica (18 milioni di euro).

Per il presidente dell'Anie Guidalberto Guidi ''il processo di rinnovamento della dotazione infrastrutturale nel settore energetico intrapreso dal Governo ungherese e il raggiungimento, in anticipo rispetto alle tempistiche europee, della quota target di energia derivante da fonti rinnovabili costituiscono un concreto e importante passo in avanti sul cammino verso il perfezionamento dell'uso efficiente dell'energia''.

''In questo processo - ha concluso il presidente - le imprese di Confindustria Anie sono disponibili ad avviare mirati accordi di collaborazione e partenariato tecnologico e stanno mettendo a disposizione delle imprese ungheresi le proprie innovative competenze nel settore energetico, dei trasporti e delle comunicazioni, concorrendo a una crescita continuativa, intelligente e sostenibile del Paese in un'ottica di reciproco sviluppo.''

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog