Cerca

Roma: picchia la moglie e aggredisce agenti, arrestato

Cronaca

Roma, 6 giu. - (Adnkronos) - Ha aggredito prima i familiari e poi gli agenti intervenuti per sedare una lite all'interno di un appartamento di via Maria Melato a Roma. A finire in manette un 70enne che da un anno maltrattava la moglie. E' stato uno dei figli a chiamare il 113 perche' il padre, P.M. della provincia di Salerno, aveva aggredito per l'ennesima volta la madre, 62enne.

La donna, spinta a terra e schiaffeggiata dal marito, questa volta ha deciso di porre fine ad un anno di violenze. Ha quindi telefonato ad uno dei figli, chiedendogli di far intervenire la Polizia. Al loro arrivo nella zona di Castel Giubileo, gli agenti del Commissariato Fidene Serpentara, diretto da Paolo Volta, si sono trovati davanti P.M. che stava discutendo animatamente con i due figli. In breve tempo il 70enne e' passato alle vie di fatto, aggredendo i figli e poi gli agenti che stavano cercando di calmarlo.

Non e' stato facile riportare la calma all'interno dell'appartamento, in quanto il 70enne, completamente fuori di se', stava usando le sedie del soggiorno come armi, lanciandole contro chiunque gli capitasse a tiro. Anche gli agenti sono stati colpiti da una sedia. Una volta bloccato dai poliziotti, l'uomo e' stato portato in commissariato. Davanti ad una agente in divisa, la 62enne ha trovato la forza di denunciare i frequenti episodi di maltrattamento che da un anno stava subendo ''in silenzio'' da parte del marito. Sul volto della donna infatti, erano visibili alcune ecchimosi e tumefazioni frutto di precedenti aggressioni. Al termine degli accertamenti, P.M. e' stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog