Cerca

Piemonte: prorogato al 2014 obbligo di carburanti eco per nuovi impianti

Economia

Torino, 6 giu. - (Adnkronos) - ''Il Piemonte vanta oggi un rete di distribuzioni carburanti all'avanguardia per quanto riguarda ecologia e servizi, una prospettiva che e' destinata a migliorare ulteriormente nei prossimi anni''. Cosi' il presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota, e l'assessore al Commercio William Casoni commentano la proroga fino a tutto il 2014 dell'obbligo per i nuovi impianti dell'erogazione di almeno uno dei carburanti 'eco-compatibili' (gpl e metano).

La misura, spiegano, intende sostenere il trend di aumento delle immatricolazioni di vetture alimentate a gpl e metano (principalmente dovuto ad agevolazione di natura fiscale) con l'introduzione di misure di carattere infrastrutturale. Al fine 2007 in Piemonte circolavano 76.876 autoveicoli alimentati a gpl e 14.459. A fine 2010, quelli alimentati a gpl erano diventati 172.828 e quelli alimentati a metano 47.347 con percentuali di incremento, nei tre anni, rispettivamente del 124,8% e del 227,4%.

Oltre alla proroga, allo studio della Giunta regionale anche l'offerta di distributori a metano sulla rete autostradale piemontese e la produzione e distribuzione di biometano per autotrazione. ''La nostra Regione - conclude Casoni - garantira', in accordo con le associazioni di categoria, che in caso di sciopero vi sia non meno di un distributore aperto ogni 100km. La scelta di queste stazioni spetta al nostro Ente, che si coordinera' anche in base alle decisioni delle Regioni limitrofe''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog