Cerca

Fisco: Pili (Pdl), Parlamento intervenga su Equitalia (3)

Economia

(Adnkronos) - Pili ha denunciato punto per punto l'atteggiamento della societa' di riscossione, fornendo all'aula l'esempio di un piano di rateizzazione avanzato da Equitalia ad un impresa sarda: ''Nella sola prima rata a fronte di una quota capitale di 1.559,84 euro risultano calcolati interessi di mora per 566,49 euro, 715,78 quota interessi di dilazione, 287,60 per quota compensi di riscossione, 939,97 per spese esecutive e 245,63 per diritti di notifica della cartella. A fronte di una quota capitale per la prima rata di 1.559,84 viene richiesto un importo pari a 4.315,31 euro. Nel caso di una rateizzazione in 72 rate mensili - ha spiegato Pili - si calcola un onere che passa da 113.458,20 euro di quota capitale ad un complessivo importo delle rate pari a 181.392,37 euro, ovvero oneri aggiuntivi pari 67.934,17 euro''.

A questo si aggiunge il paradosso di circa 3 milioni di Euro di rimborsi per i contribuenti, notificati da Equitalia Sardegna che sono rientrati nella disponibilita' dello Stato perche' i destinatari non hanno ritirato le comunicazioni presumibilmente per il timore che le stesse contenessero ulteriori oneri da pagare. In Sardegna, secondo Pili, risulterebbero applicati aggi del 9% sul riscosso, rilevanti interessi di mora e altri oneri a livelli insostenibili.''

Pili ha anche riportato i dati forniti da associazioni di categoria relativi ad alcune specifiche realta' : nella sola citta' di Nuoro risulterebbero notificati 3.000 preavvisi di fermo amministrativo in appena sei mesi, nella sola citta' di Sassari, rischierebbero di essere pignorati 12.500 immobili e 20.000 automezzi circa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog