Cerca

Ischia: sindaco Forio, consultazione drogata da mancanza d'informazione (2)

Cronaca

(Adnkronos) - L'astensionismo, sottolinea il sindaco di Forio, "ha raggiunto gli stessi livelli sia nei comuni che si sono dichiarati favorevoli alla fusione, sia in quelli contrari". Questo, secondo Regine, significa che "la volonta' di non accorparsi non e' etichettabile a un singolo comune ma a tutta l'isola. Anche i sindaci che si erano fatti promotori del Comune unico, come quelli di Lacco Ameno, Casamicciola e Ischia, devono prendere atto che neanche la loro gente e' andata alle urne". Il discorso della creazione del comune Isola d'Ischia, quindi, "e' da ritenersi chiuso. La gente non e' andata a votare dimostrando il proprio dissenso per la poca chiarezza del progetto, il proprio attaccamento ai campanili, tutte motivazioni che hanno indotto la popolazione a preferire lo status quo a un salto nel buio", aggiunge Regine.

"Noi che governiamo l'isola dobbiamo ripensare a quanto avevo proposto, cioe' a un'unione dei servizi comuni piuttosto che amministrativa. La nettezza urbana, il traffico, l'urbanistica, il catasto, sono tutte situazioni che si devono valutare su un unico tavolo di ragionamento. C'e' una disarticolazione su questi argomenti che oggi andrebbe risolta", conclude il sindaco di Forio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog