Cerca

Batterio Killer: Germania, istituto Koch non condivide allarme germogli

Esteri

Germania, 6 giu. (Adnkronos/Dpa) - C'e' confusione in Germania sulle precauzioni contro il batterio killer che ha provocato 22 morti per una infezione da e.coli, di cui si continuano a ignorare le cause. L'istituto Robert Koch di Berlino, primo istituto epidemiologico del Paese, non ha voluto al momento aggiungere i germogli di soia alla sua lista di prodotti a cui fare attenzione, che comprende cetrioli, pomodori e lattuga. Il portavoce Reinhard Burger ha dichiarato che il laboratorio non approva questi "pre-allarmi".

La precisazione giunge dopo che ieri le autorita' del land della Bassa Sassonia avevano detto di aver individuato in un produttore di germogli di soia la possibile causa dell'infezione. Ma i primi test effettuati oggi scagionano questo prodotto. Contrariamente all'Istituto Kock, il ministro tedesco dell'Agricoltura Ilse Aigner ne ha sconsigliato ancora oggi il conusmo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog