Cerca

Roma: Miele (Pdl), tassa soggiorno ok ma rivedere modalita' riscossione

Cronaca

Roma, 6 giu. - (Adnkronos) - ''La tassa di soggiorno a carico dei non residenti nella Capitale per l'accesso alle spiagge del litorale romano potrebbe rappresentare un contributo utile, come affermato dal vicesindaco di Roma, il Senatore Mauro Cutrufo, per garantire ai turisti una migliore e piu' efficiente accoglienza, ma certamente non si deve trasformare in un segnale negativo per i cittadini che non abitano a Roma.'' Lo ha dichiarato Giancarlo Miele, presidente della commissione Sviluppo Economico e Turismo della Regione Lazio.

''E' importante - prosegue Miele - avere un approccio non rigido che possa andare incontro ad operatori e turisti e sara' utile instaurare una discussione costruttiva sulle modalita' di riscossione della tassa. Siamo certi che la strada migliore e meno gravosa sia quella di chiedere un euro per volta ai non residenti, oppure non sarebbe meglio trovare un metodo forfettario per la riscossione? Un miglioramento delle modalita' di incasso potrebbe, a parita' di risultati, migliorare la vita di turisti ed esercenti".

"In ogni caso - aggiunge Miele - l'incontro fissato per domani dal Senatore Cutrufo con gli operatori del settore dimostra la grande attenzione del Campidoglio nei confronti di questa tematica ma soprattutto nei confronti di un comparto trainante per l'economia di Roma e del Lazio. La Regione - conclude Miele - seguira' con la massima attenzione la vicenda e fara' di tutto per evitare che la prossima estate qualche vigile particolamente zelante assuma i panni dello sceriffo da spiaggia per verificare il pagamento del prezioso contributo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog