Cerca

Rai: assenza clausola non concorrenza per ragioni economiche e per non imbavagliare Santoro

Spettacolo

Roma, 6 giu. (Adnkronos) - L'assenza della clausola di non concorrenza nell'accordo raggiunto tra i vertici di Viale Mazzini e Michele Santoro, a quanto si apprende, sarebbe stata decisa sulla base di due ordini di motivi: quello economico e quello relativo alla liberta' d'informazione. La direzione generale, infatti, avrebbe optato per questa scelta per evitare un aggravio di costi all'Azienda, visto che la clausola avrebbe previsto un compenso molto alto per Santoro. Cosa che in questa fase in cui si sta cercando di arrivare a un bilancio di pareggio, non sarebbe stata opportuna. Ma, soprattutto, la decisione sarebbe stata dettata anche dalla volonta' di non mettere un bavaglio a Santoro.

Del resto, nel cda della settimana scorsa, 'Annozero' era presente nei palinsesti. Questo dimostrerebbe che la trattativa tra il conduttore e la Rai si e' chiusa in questi ultimi giorni. Una scelta di Viale Mazzini, che ha voluto porre fine alla questione prima della sentenza della Corte di Cassazione, prevista per mercoledi' prossimo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog