Cerca

M.O.: massima allerta per truppe Israele, attese nuove proteste

Esteri

Gerusalemme, 7 giu. - (Adnkronos/Aki) - E' massima allerta per le forze di difesa israeliane sui confini con la Siria, il Libano e la Cisgiordania. Ci si aspetta infatti che i palestinesi lancino nuove forme di protesta in occasione della 'Giornata di al-Quds' (Gerusalemme), che ricorda la presa della citta' da parte di Israele nel 1967. Il sito del Jerusalem Post cita fonti militari secondo le quali i soldati dello Stato ebraico sono schierati sulle alture del Golan, nei pressi del villaggio druso di Majdal Shams, dove 24 palestinesi che tentavano di entrare in Israele sono stati uccisi domenica, stando alle informazioni dei media siriani.

Il timore delle autorita' ebraiche e' che la protesta sul confine con la Siria si trasformi in un appuntamento settimanale, come le manifestazioni che da anni si svolgono ogni venerdi' nei villaggi di Bilin e Nilin, in Cisgiordania, contro la costruzione del muro di confine.

''Siamo preparati a questa ipotesi e per ora manteniamo le nostre truppe schierate in modo permanente'', ha detto la fonte militare del J. Post. Intanto sul web si moltiplicano gli inviti ai palestinesi a scendere in piazza oggi, ultimo dei tre gioni della 'Naksa'. Su Facebook, quella di oggi e' stata ribattezzata 'Giornata della Fedelta' a Gerusalemme' ed e' stato pubblicato un invito a marciare verso la moschea di al-Aqsa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog