Cerca

Trieste: trasportavano un clandestino, polizia arresta due autisti turchi

Cronaca

Trieste, 7 giu. - (Adnkronos) - Nell'ambito del controllo a contrasto dell'immigrazione clandestina nel porto di Trieste, personale della polizia di frontiera marittima ha arrestato due autisti di tir turchi per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. In particolare, i due turchi sono stati colti in flagranza del reato di introduzione in Italia di un loro connazionale, clandestino.

I due autisti, provenienti con una motonave dal porto di Cesme, dopo lo sbarco hanno accostato il loro tir presso il varco al porto, chiuso vista l'ora, e hanno fatto scendere il giovane. Tutti e tre hanno quindi scavalcato la recinzione, dirigendosi verso il centro citta'. Ma il terzetto era sotto l'occhio vigile dei poliziotti, i quali hanno seguito ed identificato i due autisti, G. M. di 39 anni e Y. N. di 38 anni e stabilito l'irregolarita' del terzo giovane, che e' stato respinto con un provvedimento del questore. Gli autisti sono stati rinchiusi nel carcere triestino del Coroneo.

Complessivamente, nell'ambito delle verifiche nel porto, sono state controllate 136 persone e 15 tir, ed e' stata elevata una contravvenzione al codice della strada. Inoltre, sono stati effettuati due respingimenti alla frontiera di altrettanti cittadini di nazionalita' turca, rintracciati due clandestini che volevano entrare in Italia ed e' stato allontanato dal paese un cittadino polacco senza fissa dimora e con precedenti per rapina, furto e reati contro il patrimonio, al quale e' stato notificato il decreto di allontanamento del prefetto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog