Cerca

Energia: Polidori, no a imminenti trivellazioni nel canale Sicilia

Economia

Roma, 7 giu. - (Adnkronos) - ''E' destituita di ogni fondamento'' la notizia circa l'imminente esecuzione di perforazioni per ricerche di giacimenti petroliferi nel Canale di Sicilia ad opera della Northern Petroleum. Ad affermarlo e' il sottosegretario allo Sviluppo economico, Catia Polidori, rispondendo alla interpellanza del esponente del Pd, Angelo Capodicasa.

La zona di mare comprendente il canale di Sicilia, precisa Polidori, ''e' da sempre interessata da programmi di ricerca da parte di numerosi operatori, tuttavia, dal mese di agosto 2010 sono entrate in vigore le rigorose misure restrittive particolarmente incisive sull'attivita' di ricerca e coltivazione di idrocarburi nei mari italiani, che hanno introdotto il divieto assoluto di ricerca, prospezione ed estrazione di idrocarburi all'intero delle aree marine e costiere protette e per una fascia di mare di 12 miglia attorno al perimetro esterno delle zone di mare e di costa protette''.

Inoltre, aggiunge Polidori, ''le attivita' di ricerca ed estrazione di olio sono vietate nella fascia marina di 5 miglia lungo l'intero perimetro costiero nazionale''. Al di fuori di queste aree di divieto dunque, le attivita' in questione saranno tutte sottoposte a Valutazione di Impatto Ambientale, sentiti gli Enti territoriali costieri interessati che potranno esprimere il proprio avviso ed eventuali opposizioni. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog