Cerca

Energia: in 500 chiedono a Regione Veneto soluzione per centrale Porto Tolle

Economia

Venezia, 7 giu. (Adnkronos) - In cinquecento tra lavoratori della Centrale Enel di Porto Tolle e delle aziende dell'indotto, manifestano da stamattina in Campo San Toma' lungo il tratto di fondamenta che porta a Palazzo Balbi per chiedere alla giunta della Regione Veneto una soluzione allo stop della riconversione a carbone decisa da una sentenza del Consiglio di Stato.

Da Porto Tolle erano partiti stamattina 4 pullman, insieme alle auto con una delegazione della giunta del Comune di Porto Tolle e degli imprenditori dei consorzi di imprese locali. Il corteo si e' formato a Piazzale Roma anche con i lavoratori arrivati in treno.

La manifestazione e' stata organizzata da Cgil, Cisl e Uil regionali, dai sindacati di categoria Filctem-Cgil, Flaei-Cisl, Uilcem-Uil e dalle Rsu della Centrale Enel di Porto Tolle. Partecipano dipendenti delle ditte Riva e Mariani group, Isolfin, cooperativa Capa, Tmc, Cir food, Euroservice, Operosa impianti e lavoratori delle aziende del Consorzio Porto Tolle. Solidarieta' ai colleghi di Porto Tolle e' arrivata da una delegazione dei dipendenti della Centrale Enel di Fusina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog