Cerca

Livorno: Comune, Livornina d'oro al giornalista Aldo Santini (2)

Cronaca

(Adnkronos) - La " Livornina d'oro" - La Liburnina riproduce un'antica moneta medicea, il "mezzo tallero", coniata dalla Zecca di Firenze per Livorno da Cosimo III nel 1683. Nell'Ordinanza del 12 marzo 1682 si legge infatti "Che si batta una moneta per la meta' del Tollero dell'istessa bonta' e peso e ragguaglio che da una parte ci sia il busto di S.A. e dall'altra una nave con le lettere attorno "Praesidium et Decus, 1682".

La battitura avvenne nell'anno successivo, cioe' il 1683 e riporta infatti su un lato della moneta il busto del Granduca Cosimo III con la scritta D(ei) G(ratia) Mag(nus), e al rovescio una imbarcazione a vela con il motto "Presidium et Decus- Liburni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog